Randonnee 9 Colli in notturna. . . . . . . roba da “Ultra”

Pochi giorni fa i nostri soci, Bisi, Vergottini e Lari si sono cimentati nella Randonnee 9 Colli in notturna, ecco cosa hanno vissuto direttamente dalla voce di uno dei protagonisti, il nostro “Ultra” Vergottini Simone:

Una nuova sfida, 200km e 4000mt di disl tutto di notte, è questo che mi aspetta per la 9Colli Randonnee….
La mia “paura” iniziale è quella di “nn avere paura” di quello che ci sarà da fare.
Alle 18:00 del sabato il ritrovo e’ sui canali di Cesenatico con altri 180 RandoBikers. Io e i miei compagni di viaggio Lari Massimo e Bisi Francesco presenti….
La partenza è più da Granf Fondo che da Randonne, media di 38km/h per i primi 30km, ma l’adrenalina del momento e il gruppetto compatto ci porta senza fatica alle pendici del 1^ colle il Polenta.
Qui l’andatura si “personalizza” ed inizia la nostra Rando. Il primo obbiettivo è quello di arrivare tutti insieme al Barbotto dove saluteremo Massimo che ha deciso di fare il percorso da 130km. 1^ Colle, 2^ Colle le luci del tramonto ci  accompagnano su paesaggi mozzafiato. Il 3^ Colle è il Ciola, 6km con pendenza media del 6% senza un attimo di tregua. Mentre spingo sui pedali mi assale qualche dubbio sulla possibilità di arrivare fino in fondo, siamo a 75km fatti ne mancano ancora parecchi…. Stringo i denti e aumento l’andatura, prima arrivo in cima prima finisce….
È il momento di accendere le luci, da ora in poi si pedala sotto il cielo stellato, spettacolo….
Il Barbotto è li, e in “vetta” ci aspetta il ristoro. Gli ultimi tornanti al 18% stimolano l’appetito ed il piatto di pasta ,con bicchiere di birra, è cosa molto gradita…
Proviamo a convincere un ultima volta Massimo a venire con noi ma nn c’è “verso”, ci salutiamo ed Io e France ripartiamo al grido di “…dai che e’ quasi finita, quasi…”!!!!!
Il nero dell’asfalto e il buio della notte ingoiano le luci dei nostri fanali, le salite sembrano nn avere fine e le discese sono “cattive”…. Scatta però un “click”, Testa Gambe e Cuore ora vanno tutte all’unisono siamo entrati nella “zona ultra”….. da questo momento in poi Nessun Traguardo è Più Irraggiungibile….!!!! 7^(Il temuto Pugliano…),8^,ed infine l’ultimo il 9^colle il Gorolo. 4km alla pendenza media del 6% e con un paio di “rampette” al 17%, dopo 172km come fosse una montagna sulle Alpi. Ma è l’ultimo e questo ci da la carica per andare avanti. Arrivati in “vetta”, albeggia. Cesenatico si vede, è lì…. Discesa e gli ultimi km a tutta, tanta è la voglia di arrivare alla fine.
Alle 6:15 mettiamo il timbro di Finischer sulla nostra randocard, “anche questa è andata…” ,con la consapevolezza di poter e volere alzare l’asticella. Il prox anno proviamo il “double” notte+giorno, sognare nn costa nulla….!!!!
PowerBike